mercoledì 13 aprile 2011

NAYA BARSHAKO SHUBHAKAMANA: 2068 IN NEPAL


Tanti cari auguri di Buon anno agli amici nepalesi
Buddha says, "In the end, only 3 things matter... how much we loved, how gently we lived and how gracefully we let go of the things not meant for us. "HAPPY NEW YEAR 2068 FRIENDS...

6 commenti:

Silvia Merialdo ha detto...

Ciao Sonia,
indovina un po'? Sono in partenza per il Nepal!
Una specie di last minute dopo che il volo per il Giappone ci è stato cancellato...
Cosa non posso non perdermi?

sonia.namaste ha detto...

Oh Silvia, anche io dovevo andare in giappone e invece torno in nepal e poi vado in tibet. Con chi vai? Posso darti dei consigli? Non perdere Baktrapur, Patan, Bodanath....oh...ci sarebbero talmente tante cose...ti contatto in privato..

Silvia Merialdo ha detto...

Grazie, un destino comune allora...
Vado con mio marito, ogni consiglio è assolutamente benvenuto!

sonia.namaste ha detto...

ci sono tante cose da non perdere. bellissimo vicino baktrapur il villaggio dei rifugiati tibetani. troverai le donne che producono artigianato vero tibetano, migliore di quello cinese in tibet. non perdere il ristorante thamel house, di sera. l'unico vero e gradevole. evita thamel per dormire se puoi. casino.
se riesci visita il museo di patan, è stupendo anche se tenuto alla nepalese.
un giro a pokhara in questa stagione è meraviglioso. lago incantevole. per il trekking stai attenta. affidati a persone serie. ti consiglio la zona di Mukthinat sotto l'anapurna. a primavera è un incanto. oppure il Langtang. atttenta a scegliere la compagni. spero che tu non sia con gli italiani o peggio ancora con gli italiani in nepal. non tutti sono professionalmente affidabili. ogni agenzia ha la sua specialità e affidabilità. ti do qualche aiuto

surya.prayas@yahoo.it
devendra_bas@yahoo.com

http://www.vistatreks.com/index.php

Ho tanto altro ancora.
Se scrivi che mi conosci ti tratteranno come una principessa

Se vuoi dialogare amabilmente con un locale ti posso dare il contatto con un mio caro amico che vive a Kathmandu, parla benissimo italiano e insegna inglese, una persona di grande cultura. cerco il link in agenda.
avrei un fiume di informazioni da darti.
quando parti?
faccio in tempo ad organizzarti qualcosa di carino?
Il nepal è come la mia casa...vorrei rendermi utile con discrezione

un salto anche a Lumbini per i luoghi budisti. il terai è molto intenso a livello antropologico. occhio alle vaccinazioni.
vale la pena un ssalto nel parco nazionale del citwan....oh quante cose. quanto tempo stai?

Silvia Merialdo ha detto...

Sonia,
sono tornata!!!
Scusa se mi faccio viva solo ora, sono partita veramente con un lastminute (ma per fortuna ero abbastanza preparata perché era un viaggio che programmavo da parecchi anni). Ti ho lasciato due commenti da KTM ma vedo che per qualche motivo non sono rimasti sul blog, non so se ti sono arrivati per email o sono finiti nel nulla!

Che dire, molto bello!
La valle di Kathmandu è veramente speciale e anche il trekking è stata un'esperienza indimenticabile (eravamo solo io, mio marito e una guida bravissima e simpaticissima).
Direi molto meglio il Langtang dell'Annapurna, che almeno ad aprile è un affollamento di turisti (devo dire però che non ho mai incontrato nessun italiano in tutto il viaggio!).

Molto bello, anche se come esperienza himalayana mi è piaciuto di più il Ladakh (anche se molto diverso), forse anche perché era la mia prima volta sull'Himalaya.

Non sono stata nel Terai, mi riprometto di andarci al prossimo giro...

Un bacione e appena mi riprendo ti racconto meglio!
Silvia

sonia.namaste ha detto...

Carissima, purtroppo i tuoi commenti non mi sono arrivati.
Sono contenta che tutto sia andato per il meglio. Io parto tra un po' per Kathmandu. Alla fine sbatto sempre lì.
Mi racconterai.
Ti sarai incrociata con dei miei amici nepalesi in Langtang, erano lì in quel periodo!
Raccontami dai!