mercoledì 18 aprile 2012

Delhi ai nazionalisti hindu

Ennesima novità elettorale in India. Anche la municipalità di Delhi passa al partito nazionalisa hindu, il BJP. A Delhi il partito vince in 138 circoscrizioni su 272. Più che una scelta verso il partito di destra, quella profilatasi sembra una negazione del partito al governo. Delle recenti sconfitte del partito di Sonia Gandhi si era parlato recentemente. Il Primo Ministro Singh precisa che la campagna elettorale della municipalità di Delhi, la seconda più grande del mondo dopo Tokyo, si è svolta su temi locali quali l'aumento dei prezzi e la corruzione dilaganti, quindi il risultato deve essere considerato come locale e non nazionale.Non va dimenticato che il BJP aveva vinto le elezioni municipali anche nel 2007. Quale sarà la nuova strategia elettorale del Congress per riottenere consensi?

4 commenti:

Clara ha detto...

Il BJP ha un approccio molto "nazional-popolare", fa leva su sentimenti spicci... purtroppo stanno avanzando... e in molti si lamentano del Congress, che ha deluso un po' tutti. Ci vuole una ventata di aria nuova per il Congress. Rahul non convince. Un abbraccio

sonia.namaste ha detto...

Eh! E Sonia è anche malata. Io temo questo cambiamento sai....

abu_elena ha detto...

@Clara: non so molto di politica indiana, ma sul Times of India sta avendo molto spazio il caso di Mamata Banerjee, chief minister del West Bengali, che per una vignetta contro di lei ha fatto mettere in carcere una persone e ha anche cercato di mettere al bando il Times of India stesso - e lei supporta il Congress. Mi informerò di più sul BJP.

sonia.namaste ha detto...

Brutta aria....